Diversamente attivi

Fare esercizio e movimento è fondamentale per chi, costretto su una sedia a rotelle, oltre alla sedentarietà è alle prese tutti i giorni con problemi di postura e calo della massa muscolare.
31/01/2014
  • redazione
attività fisica e disabilità

La forzata inattività di un disabile costretto sulla sedie a rotelle va contrastata al pari della sedentarietà di chi non è disabile ma solo pigro. Anzi di più, perché alle conseguenze invariabilmente associate a uno stile poco dedito all’esercizio e al movimento, ad aumentare i rischi per la salute si sommano un accelerato processo di riduzione della massa muscolare, una postura che può creare problemi all’apparato muscolo-scheletrico e i danni provocati dalla malattia. Ormai la medicina della disabilità è attenta anche a questi aspetti. Tra gli strumenti più indicati per esercitare gli arti superiori dei disabili che ne hanno conservato la funzionalità ci sono le bande elastiche, quei fogli di gomma di colore diverso secondo la tensione sviluppata, già piuttosto diffuse in palestre e centri per la fisioterapia e la riabilitazione.

Muoversi comunque
Uno studio statunitense pubblicato sugli Archives of Physical Medicine and Rehabilitation ha valutato l’efficacia dell’esercizio con queste bande in 128 disabili (64 donne, età media 45 anni, durata media della disabilità 22 anni, nel 46% dei casi da lesione del midollo spinale) che utilizzavano la sedia a rotelle ed erano del tutto inattivi benché, appunto, in grado di muovere le braccia. Tutti i partecipanti sono stati istruiti sugli esercizi e sull’impiego dell’attrezzo e hanno ricevuto schede informative specifiche. Un sottogruppo è stato seguito in modo più assiduo da uno staff dedicato, all’altro è stata invece lasciata maggiore autonomia nella gestione del programma.

L’adesione è stata ovviamente migliore nel primo gruppo, come dimostrano i circa 17 minuti settimanali in più di esercizio su base annua, anche se non si sono riscontrate differenze significative nella capacità aerobica e nella forza muscolare. Una quota, questi 17 minuti, che può sembrare piccola, ma che in realtà può fare la differenza per chi è costretto tutti i giorni su una sedia a rotelle.

 

Aggiungi un commento

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
  • The Lexicon module will automatically mark terms that have been defined in the lexicon vocabulary with links to their descriptions. If there are certain phrases or sections of text that should be excluded from lexicon marking and linking, use the special markup, [no-lexicon] ... [/no-lexicon]. Additionally, these HTML elements will not be scanned: a, abbr, acronym, code, pre.
CAPTCHA
Sistema anti spam. Compila il form sottostante per dimostrare di non essere uno spambot.
4
n
I
N
o
i
Inserisci il codice riportato SENZA gli spazi.
Stili di vita, Vita attiva e sport, Evidenze scientifiche